HOME / HI-TECH / Windows XP: Disco fisso e gestione file

Windows XP: Disco fisso e gestione file
Autore :  IlSoftware.it Accessi :  2682
Data :  04/10/2006 10:53:43
Problema: Rinominare contemporaneamente un insieme di file senza l'utilizzo di programmi sviluppati da terze parti.
Soluzione: Windows XP permette di rinominare contemporaneamente gruppi di file specificati da parte dell'utente.
Questa funzione può risultare particolarmente utile, ad esempio, quando si ha a che fare con molti file acquisiti da fotocamere digitali o periferiche esterne che solitamente, dopo l'acquisizione, vengono numerati, in modo automatico, con valori progressivi da 1 a n.
In Windows XP è sufficiente selezionare i file che si desidera rinominare contemporaneamente servendosi di Risorse del computer, dei tasti SHIFT (maiuscolo), CTRL, dei tasti freccia e del mouse.
Dopo aver selezionato i file d'interesse basta premere il tasto F2, specificare il nome che si vuole attribuire all'insieme di file e...
il gioco è fatto!

Problema: stampare la lista di file e cartelle memorizzati sul disco fisso.
Soluzione: Incredibile ma vero! Nessuna delle versioni di Windows sinora rilasciate – Windows XP compreso - include una funzionalità per la stampa, da Risorse del computer, della lista dei file e delle cartelle memorizzati sul disco fisso.
Per risolvere questa carenza, è possibile applicare un interessante espediente.
In primo luogo, create in C:\ (la directory radice del disco fisso) un nuovo file di testo (potete utilizzare, allo scopo, anche il Blocco Note di Windows) ed incollate al suo interno le quattro righe seguenti:

@echo off
dir %1 /s /O:GN > %temp%\dir.txt
start /w notepad.exe /p %temp%\dir.txt
del %temp%\dir.txt

Salvate il file quindi rinominatelo in STAMPA.CMD.
Assicuratevi che il file rinominato non contenga ancora l'estensione .TXT col quale l'avete inizialmente creato (aprite Risorse del computer, cliccate sul menù Opzioni cartella..., sulla scheda Visualizzazione quindi, dall'elenco Impostazioni avanzate, verificate che la voce Nascondi le estensioni per i tipi di file conosciuti sia disattivata).
Verificate di nuovo, quindi, che il file poco fa salvato si chiami STAMPA.CMD.
Si supponga di averlo memorizzato nella directory radice (C:\) del disco/partizione C:.
A questo punto, avviate l'Editor del registro di sistema e portatevi in corrispondenza della chiave HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\shell.
Fate clic col tasto destro del mouse sulla chiave shell quindi scegliete il comando Nuovo, Chiave.
Alla chiave appena inserita attribuite il nome Stampa.
In alternativa potete inserire anche Stampa lista file e cartelle o la dizione che più vi aggrada.
Fate clic con il tasto destro del mouse sulla chiave appena inserita (Stampa oppure Stampa lista file e cartelle) quindi scegliete Nuovo, Chiave.
Alla chiave appena aggiunta assegnate il nome command.
A questo punto, cliccate sulla chiave command e fate doppio clic sulla stringa denominata "(Predefinito)" e situata all'interno del pannello di destra dell'Editor del registro.
Nella casella Dati valore digitate c:\stampa.cmd "%1"
E' assolutamente importante non dimenticarsi di porre la stringa %1 tra le virgolette.
Premete il pulsante OK quindi il tasto F5 sulla tastiera.
Da questo momento in poi, facendo clic con il tasto destro del mouse su una cartella, comparirà, nel menù contestuale, la voce "Stampa" o "Stampa lista file e cartelle".
L'elenco dei file e delle cartelle verrà inviato al Blocco Note di Windows quindi immediatamente stampato mediante la stampante configurata come predefinita (ved.
Start, Stampanti e fax).
L'opzione /s contenuta nella seconda riga (dir %1 /s /O:GN > %temp%\dir.txt) del file STAMPA.CMD permette di ottenere la lista di tutti i file e le cartelle contenuti nelle eventuali sottocartelle della cartella selezionata.
Qualora voleste limitare la stampa alla sola cartella selezionata potete tranquillamente eliminare lo switch /s.
L'opzione /O:GN richiede la visualizzazione, prima, delle cartelle quindi, in ordine alfabetico, dei restanti file.
Lo switch /p nella terza riga (start /w notepad.exe /p %temp%\dir.txt) "comunica" al Blocco Note che la lista deve essere immediatamente inviata alla stampante predefinita.
Se non volete che l'elenco venga subito stampato potete eliminare l'opzione /p.

Problema: ho provato più volte, da Risorse del computer, ad eliminare un file ma il sistema operativo non procede con l'operazione spiegando che l'oggetto risulta in uso.
Soluzione: Vi è mai capitato in Windows XP di non essere in grado di cancellare un file memorizzato sul disco fisso? Eppure avete controllato più volte: non è utilizzato da alcuna applicazione ma il sistema operativo non ne vuole sapere di eliminarlo (viene visualizzato un messaggio d'errore che informa sul fatto che il file è ancora in uso...).
Solitamente questo accade con file di grandi dimensioni (file MPG, AVI, WMV e così via...) perché Windows XP tenta sempre di generare un'anteprima del contenuto del file in modo da visualizzarla nell'apposito riquadro proposto nella finestra Risorse del computer.
Per risolvere il problema portatevi al prompt dei comandi (Start, Tutti i programmi, Accessori, Prompt dei comandi) quindi premete CTRL+ALT+DEL per accedere al Task Manager di Windows, cliccate sulla scheda Processi, selezionate EXPLORER.EXE, infine cliccate sul pulsante Termina processo.
Nella finestra del prompt dei comandi DOS portatevi nella cartella contenente i file che sembrano ineliminabili (servitevi dei comandi CD, CD..
e CD\) quindi digitate DEL nomedelfile.ext per eliminare il file "incriminato".
Sostituite - ovviamente - a nomefile.ext il file di cui desiderate sbarazzarvi.
Tornate ora al Task Manager, cliccate sulla scheda Applicazioni quindi sul pulsante Nuova operazione....
Digitate explorer.exe e premete OK.

Problema: come posso ridurre drasticamente le dimensioni di un file di backup del disco fisso o di un'immagine creata con Norton Ghost, Acronis TrueImage o software similari?
Soluzione: Come già ricordato più volte nelle pagine de IlSoftware.it, Norton Ghost ed Acronis TrueImage sono speciali software che permettono di creare "l'immagine" di una partizione, di più partizioni o di un intero disco rigido.
L'immagine risultante può essere considerata come una vera e propria “istantanea” del contenuto di una partizione o del disco fisso.
Il file d'immagine, che generalmente può venire compresso, può essere quindi conservato, ad esempio, su di un CD ROM o su un DVD, in attesa di ripristinarne il contenuto.
Quando il sistema operativo diventa lento ed instabile, è possibile riportarlo ad una condizione performante ripristinando proprio il contenuto del file d'immagine creato in precedenza.
E' certamente il miglior modo per disporre sempre di un computer veloce ed efficiente.
Qualora creiate l'immagine del disco fisso o della partizione all'interno della quale avete installato Windows XP, il file d'immagine (nonostante provvediate ad attivare la compressione) potrebbe risultare di grosse dimensioni.
Supponete di voler masterizzare su CD ROM un file d'immagine della vostra partizione Windows XP: potrebbero essere necessari diversi CD! Per ridurre i tempi di creazione, masterizzazione e ripristino del file d'immagine è possibile seguire un semplice suggerimento.
Prima di creare il vostro file d'immagine con software quali Ghost o TrueImage, provvedete a cancellare - dalla partizione ove avete installato Windows XP - i file PAGEFILE.SYS e HIBERFIL.SYS.
Si tratta di due file utilizzati dal sistema operativo per la gestione del file di swap e dell'”ibernazione” (opzione Sospendi...) del sistema.
Per far ciò ricorrete all'utility XP-Antispy, eseguitela quindi spuntate la casella Svuota il file di paginazione all'arresto del sistema quindi cliccate sul pulsante Applicare le impostazioni infine su Esci (nella versione inglese di XP-Antispy, attivate la casella Clear pagefile at shutdown, cliccate su Apply settings infine su Exit).
A questo punto create l'immagine del disco o della partizione in cui è installato il sistema operativo servendovi del disco o del CD di avvio di Ghost o TrueImage: il file d'immagine creato risulterà così di dimensioni notevolmente più contenute.
Consigliamo, al termine della procedura e dopo il riavvio del sistema, di disattivare nuovamente la casella Svuota il file di paginazione all'arresto del sistema.
 
«Ritorna ^Top

 NEWS 
12/09/2007 13:08:14
PAURA
Marco Travaglio con Gomez e Crozza ed Elio

11/09/2007 14:44:48
IL V-DAY: un evento NUOVO !!!!!
Aria fresca in Parlamento articolo del Sole24ore: http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/At...


28/06/2007 14:20:55
LEOPARDI SALUTI i 500
Certo ragazzi, anche noi nel nostro piccolo cresciamo, e Leopardi è il cinquecentesimo saggio nella ...


12/04/2007 11:31:15
ATTENZIONE A CheckMessenger.NET! , è una TRUFFA
Ennesito sito truffaldino: si chiama CheckMessenger e vi promette di mostrarvi se i vostri contatti ...


26/01/2007 11:58:34
AGGIORNATE TUTTE LE SEZIONI
AGGIORNATE TUTTE LE SEZIONI Sì, cari amici. Ho provveduto ad aggiornare le principali sazioni de...


:: ELENCO NEWS ::

  
Valid XHTML 1.0! Valid CSS!